AICVAS
Via Francesco Ferrucci 2
20145 Milano
Tel +39 02763372/3373
www.aicvas.org
info@aicvas.org
                                   
                                                                       
                                                                       
                                                                       
                                                                       
                            HOME   Associazione Italiana Combattenti Volontari Antifascisti di Spagna                                    
                                                                                                                                                       
                            Chi siamo Iniziative Notizie Storia Memorie Cultura Galleria Collegamenti                            
                                                                                                                                             
                            leggi Coplas de la defensa de Madrid                                                   ascolta Coplas de la defensa de Madrid                            
                                                                                                                                                       
                            2001 2004 2006 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 ● 2016                            
                            2017                            
                                                       
                                                                                                                                                       
                            Donne, coraggio
e Resistenza
                               
                                                           
                                                           
                            A cura della Associazione 360º e dell'ANPI di Alpignano, nell'ambito della iniziativa "Aspettando il 25 Aprile..." si terrà un evento tutto al femminile intitolato "Donne, coraggio e Resistenza". 
Tra le attività in programma, ci sarà la presentazione del libro "Non avendo mai preso un fucile tra le mani", di Augusto Cantaluppi e Marco Puppini.

                                        vai alla locandina
                               
                                                           
                                                           
                                                           
                                                           
                                                           
                                                                                                                                                       
                                                                                                                                                     
                            80° anniversario della battaglia di Guadalajara
Le iniziative del 24 e 25 marzo
                                 
                                                             
                                                             
                           

Il 24 ed il 25 marzo si sono svolte nella città di Guadalajara, capitale dell’Alcarria, in Castiglia, alcune iniziative in ricordo dell’80° anniversario della omonima battaglia che vide nel marzo 1937, esattamente 80 anni fa, le truppe fasciste sconfitte dall’Esercito Popolare Repubblicano spagnolo, in particolare dalla XI^ Brigata e dalla XII^, di cui facevano parte i garibaldini italiani che ebbero nella battaglia un ruolo importante. Fu questa la prima sconfitta militare del fascismo italiano. Le iniziative sono state organizzate dal Foro por la Memoria di Guadalajara, in particolare dai fratelli Xulio e Pedro Garcia Bilbao, e dell’Associazione Amigos de las Brigadas Internacionales di Marid. Per l’Aicvas ha partecipato il vicepresidente Marco Puppini.
Il giorno 24 al pomeriggio nel Palazzo di Davalos sede della Biblioteca Pubblica di Guadalajara si è svolto un convegno sulla battaglia con le relazioni di Pedro Garcia (Miti e leggende della battaglia di Guadalajara) e Marco Puppini (i garibaldini italiani nella battaglia di Guadalajara). Ha assistito alla conferenza almeno un centinaio di persone. Il giorno successivo, sabato 25 marzo, è iniziato con una manifestazione pubblica nella piazza principale di Brihuega, con il saluto ufficiale del sindaco della cittadina, Luis Manuel Viejo alla delegazione di un’ottantina di persone presenti che includeva oltre a rappresentanti del Foro por la Memoria anche della AABI (Severiano Montero ed altri), dell’Aicvas (Puppini), due compagni tedeschi, Manfred ed Eva Fischer quest’ultima figlia di Hans Kahle, che comandò durante la battaglia l’ XI^ Brigata Internazionale,  e di varie forze politiche e sociali. Tra gli altri erano presenti Juan Ramón Crespo, coordinatore regionale di Izquierda Unida,  Juan Manuel Román, segretario del partito de Los Verdes, Eduard Gushchin corrispondente della Komsomolskaya Pravda, esponenti della lista civica di sinistra Ahora Brihuega, della CNT, del PCE e della Joventud Socialista Unificada. Ce l’ha fatta a venire anche Balbino Villalba, veterano combattente repubblicano di 96 anni di età. Brihuega è stata la sede del quartier generale delle truppe fasciste sino alla riconquista repubblicana del 18 marzo. La cerimonia è poi proseguita al cimitero della città, in ricordo degli abitanti fucilati per rappresaglia dai franchisti in buona parte mentre alle porte della cittadina si svolgevano i combattimenti. Infine vi è stata la salita a piedi, nonostante il vento veramente gelido, alla cima del cerro de San Cristobal, dal quale tra l’altro militari franchisti spararono il 5 gennaio del 1937 uccidendo Guido Picelli che si trovava sulla cima di un colle vicino. La giornata si è conclusa con un pranzo di fraternità in comune di Mirabueno e la visita ad alcuni bunker lungo la strada per Saragozza.  L’Aicvas ringrazia gli organizzatori di queste giornate, Xulio e Pedro Garcia Bilbao, del Foro por la Memoria di Guadalajara. Pedro tra l’altro è stato infaticabile durante tutta la giornata nell’illustrare l’importanza dei luoghi che andavamo visitando.
                                                                                          Marco Puppini

                                 
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                Foto: Foro por la Memoria di Guadalajara Foto: Foro por la Memoria di Guadalajara                            
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                Foto: Foro por la Memoria di Guadalajara   Foto: Bernard Kolter                            
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                                             
                                Foto: Bernard Kolter   Foto: Bernard Kolter                            
                                                                                                                                                       
                                                                                                                                                     
                            Sulle barricate della libertà
80° anniversario della morte di Guido Picelli
  È l’estate 1936 quando da tutto il mondo, da oltre cinquanta nazioni, cominciano ad arrivare in Spagna migliaia di uomini e donne. Vengono a difendere la Repubblica spagnola dai generali ribelli capeggiati da Francisco Franco. Vengono a combattere, da volontari, il fascismo. Oltre a Guido Picelli e Antonio Cieri, ci                            
                                                         
                                                         
                             

sono anche altri parmigiani e parmensi che formano un gruppo cospicuo. In totale, i combattenti antifascisti nati a Parma e provincia sono 46 di cui nove hanno partecipato alle Barricate dell’agosto 1922, nell’Oltretorrente.
Il 4 e 5 gennaio 2017 Parma, in occasione dell'80° anniversario della morte in combattimento di Guido Picelli ha ricordato con un importante programma tutti loro.
Quatto le iniziative in programma che hanno registrato un'importante presenza di pubblico e Autorità.
Mercoledì 4 gennaio 2017 alle ore 17.00 nella Sala del Consiglio comunale - Palazzo del Municipio si è svolto l'incontro ufficiale con le delegazioni di Barcellona, Guadalajara, Madrid e Mirabueno con le associazioni antifasciste e le autorità di Parma, Regione Emilia Romagna e Camera dei deputati.
Nella sala del Consiglio comunale, erano presenti, oltre al Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e al vice Presidente del Consiglio Ettore Manno, che hanno salutato i partecipanti e ricordato l'importanza di Guido Picelli, ancor oggi, per la Città di Parma, il Prefetto Giuseppe Forlani, la deputata Patrizia Maestri in rappresentanza del Presidente della Camera Boldrini, il senatore Giorgio Pagliari, l'Assessore alla Cultura della Regione Emilia Romagna Massimo Mezzetti, il vice Presidente Nazionale di AICVAS Marco Puppini e il vice Presidente Nazionale di ANPPIA Massimo Meliconi, oltre ai rappresentanti delle Associazioni Antifasciste di Parma.Le delegazioni spagnole e catalane sono state rappresentate da: Almudena Cros, Dottore in Storia dell'Arte Università di Warwick (Inghilterra), insegna storia dell'Arte nell'Università americana di Madrid ed è Presidente dell'AABI (Associazione degli Amici delle Brigate Internazionali di Madrid). Antonio e Celia Rodriguez. Antonio è giudice di pace e memoria storica di Mirabueno, lui e Celia hanno accompagnato, sin dagli anni Settanta, chiunque visitasse quei luoghi dove è caduto Picelli, alla ricerca delle sue tracce. José Ángel Morales de la Llana dal 2015 Consigliere Comunale di Guadalajara. Appartiene ed è il portavoce di Ahora Guadalajara (coalizione elettorale tra Podemos, Izquierda Unida, EQUO e altre Piattaforme di partecipazione cittadina) e membro delle CC.OO. di Castilla La Mancha, della ONG de Desarrollo Asamblea de Cooperación por la Paz, così come del Foro por la Memoria de Guadalajara. Carlos Sainz Cidoncha, Scrittore, giornalista, dottore in fisica, diritto e scienze dell'informazione, militante dell'opposizione politica al Franchismo. Ha vissuto e lavorato per molti anni in Guinea Equatoriale ed è stato particolarmente influenzato dall'esperienza coloniale e dalla posteriore decolonizzazione, la visione del mondo africano influisce poderosamente sulla sua narrativa. Pedro Garcia Bilbao, professore titolare dell'Università Rey Juan Carlos di Madrid. Presidente del Foro por la memoria de Guadalajara (Federación Estatal de Foros por la memoria). Scrittore, pubblicista collabora con Università europee e sudamericane. Ed infine Carles Vallejo Calderon. (continua...)

               
Leggi il documento completo